AVVISO DI RISCHIO: IL VOSTRO CAPITALE POTREBBE ESSERE A RISCHIO

Opzioni Binarie Alto/Basso

opzioni 60 secondi

Le opzioni binarie più diffuse e utilizzate dai trader sono le Call/Put, spesso chiamate anche Alto/Basso (o anche High/Low).

Sono la più semplice forma di negoziazione di trading binario, in quanto il trader dovrà unicamente prevedere se il prezzo dello strumento finanziario trattato sarà più “alto” o più “basso” rispetto al valore corrente di mercato entro una determinata scadenza.

L’opzione scadrà in-the-money, generando così un profitto, anche se il valore di mercato a scadenza sarà appena superiore al prezzo target dell’opzione.

Le opzioni binarie Alto/Basso sono lo strumento più indicato per i neofiti del trading binario, anche se restano appannaggio anche dei trader più navigati che possono impostare velocemente strategie efficaci su diverse scadenze temporali.

Il payout atteso su questa tipologia di opzioni non è particolarmente elevato, soprattutto se paragonato con altre varietà di opzioni binarie.

Il rendimento atteso, sempre certo e prestabilito, si aggira mediamente tra il 65% e il 75%. Il payout dipende da diversi fattori. In primis dal broker che offre le opzioni. Alcuni intermediari presentano rendimenti più elevati, ma spesso sono anche quelli meno noti e con un gran bisogno di conquistare nuova clientela a suon di promozioni e rendimenti migliori rispetto ai competitor.

E poi c’è il fattore tempo: le scadenze possono variare molto e con esse anche la difficoltà della transazione. Si va da una durata di brevissimo periodo (30, 60, 90, 120 secondi) a una di medio-lungo periodo (una settimana, un mese, tre mesi).

Le perdite sono sempre prefissate ex ante e in certi casi è prevista anche la possibilità di chiudere anticipatamente il trade o ottenere un rimborso parziale del capitale investito, se l’opzione scade out-of-the-money. Un’altra variabile fondamentale da comprendere per investire con le opzioni binarie Alto/Basso è l’asset sottostante.

Non tutti gli asset negoziati sono uguali. Si va dal forex (valute) agli indici di borsa, dalle commodity (materie prime) alle azioni. Ce n’è per tutti i gusti. Ogni strumento finanziario ha la sua personalità: va conosciuto a fondo sia attraverso lo studio dei fondamentali e/o degli aspetti macroeconomici, sia attraverso l’analisi dei grafici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *